Italy by Italy - Vera Ospitalità Italiana
RICERCA LOCALITA'
RICERCA STRUTTURA
Seleziona Regione
Seleziona la tipologia
Cerca
news
Menu Principale

Strutture

Servizi

Prenotazione vacanze Abruzzo


Regione Abruzzo Crotone Catanzaro Reggio Calabria Vibo Valentia Cosenza Caserta Benevento Avellino Salerno Napoli Matera Potenza Piacenza Parma Modena Ferrara Ravenna Bologna Reggio Emilia Forlì Cesena Rimini Udine Gorizia Trieste Pordenone Viterbo Rieti Frosinone Latina Roma Genova Savona La Spezia Imperia Sondrio Lecco Bergamo Brescia Mantova Cremona Lodi Pavia Milano Varese Como Pesaro Ancona Urbino Macerata Ascoli Piceno Isernia Campobasso Biella Torino Verbania Novara Vercelli Alessandria Asti Cuneo Foggia Bari Brindisi Lecce Taranto Olbia Tempio Nuoro Ogliastra Cagliari Carbonia - Iglesias Oristano Sassari Medio Campidano Caltanissetta Palermo Trapani Messina Catania Ragusa Siracusa Enna Agrigento Pistoia Prato Firenze Massa Lucca Pisa Livorno Arezzo Siena Grosseto Bolzano Trento Perugia Terni Aosta Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Verona Vicenza Teramo Pescara Chieti L Aquila
Italybyitaly L'Aquila
Italybyitaly Chieti
Italybyitaly Pescara
Italybyitaly Teramo

‹‹ torna indietro

Sei in Abruzzo



Notizie utili

L'Abruzzo si trova nell'Italia centromeridionale ed il territorio è montuoso (65%) e collinare (35%). Le coste sono bagnate ad est dal Mar Adriatico.
E' tra le regioni più montuose d'Italia, composta com'è quasi interamente dalla massiccia catena dell'Appennino centrale. La parte montana costituisce infatti il più poderoso ed elevato complesso dell'Italia peninsulare, costituito da massicci separati da conche e valloni, i cui gruppi più imponenti sono costituiti dai monti della Laga con 2.458 metri, dalla Maiella con la ragguardevole altezza di 2.793 metri, ma soprattutto dal Gran Sasso, che sfiora i 3.000 metri.
La costituzione geologica fatta di calcari e la tettonica di questi monti ha determinato un paesaggio grandioso ma certamente aspro, attraversato da notevoli fenomeni di carsismo, evidenti nelle doline e nelle numerose grotte.
La natura selvaggia degli Appennini ricoperti da desolati prati e da boschi con poca vegetazione, è intramezzata dalla floridezza di qualche larga e maestosa conca come quella aquilana, sulmonese e del Fucino, antichi laghi prosciugati, dove abbondano fiorenti colture di vigne, mandorli ed olivi.
Nell'antichità la regione era abitata da popolazioni fiere e bellicose che opposero tenace resistenza alla conquista da parte di Roma avvenuta tra il 304 e il 288 a.C. Nel medioevo cominciò a chiamarsi Abruzzo dal latino Aprutium. Con il Regno di Napoli il territorio fu diviso in due parti: Abruzzo Ulteriore e Abruzzo Citeriore, e nel 1860 con l'Unità d'Italia, alla regione venne annesso anche il Molise con il da cui fu separata solo nel 1963.

L'influenza del mare mitiga le coste abruzzesi rendendo il clima mite e mediterraneo. La parte interna della Regione ha un clima più continentale con inverni freddi ed estati molto calde. La pioggia e le nevi cadono in abbondanza dal periodo invernale fino alla primavera. Una costante siccità caratterizza l'estate.
Dal punto di vista artistico di notevole importanza sono le testimonianze dell'epoca romana tra cui si vogliono ricordare la famosa colonia di Alba Fucens presso Avezzano e il Santuario di Ercole Curino del I sec. a. C. a Sulmona.
Centri interessanti da visitare sono certamente L'Aquila, capoluogo della regione, dove si trovano magnifici palazzi e chiese, a cominciare dalla dominante chiesa di S. Bernardino, che ospita la tomba del santo senese, edificata tra il 1454 e il 1472, con la facciata cinquecentesca opera di Cola dell'Amatrice con rilievi del bravo artista locale Silvestro dell'Aquila.
Da non mancare anche la chiesa di S. Maria di Collemaggio monumento principale dell'architettura abruzzese, eretta in forme romanico-gotiche alla fine del XIII sec. con una magnifica facciata a coronamento orizzontale della metà del '300, ravvivata da conci bianchi e rosa disposti a formare disegni geometrici.

Altra città importante è Sulmona, famosa per aver dato i natali ad Ovidio e per le fabbriche dei confetti, il cui più grande tesoro è il complesso dell'Annunziata cominciato nel rinascimento e rimaneggiato nel barocco.
Centri minori ma degni di meta turistica sono: Atri, con l'imponente Duomo del XIII sec, decorato da un grande ciclo di affreschi del XV sec. di Andrea Delito; Scanno caratteristica cittadina medievale perfettamente conservata; Lanciano fiorente nel medioevo per industrie e fiere, con la chiesa di S. Maria Maggiore in stile gotico-cistercense.

La gastronomia abruzzese è fatta di piatti semplici, i cui elementi base sono la carne d'agnello, il latte di pecora, il grano e i legumi, con cui si fanno saporiti minestroni e ottimi contorni. Il piatto più tipico della regione è dato dai "maccheroni alla chitarra", una varietà di tagliolini fatta in casa conditi con ragù.
Specialità tipiche sono anche i "calcioni" di pasta frolla ripieni di formaggio e le pizze rustiche di carne. Fra le pietanze sovrani sono gli arrosti a base di agnello e gli involtini di vitello in umido con salsiccia.
Molto ben assortita è la varietà di formaggi sia di pecora che di mucca: pecorini dolci e piccanti, provole, mozzarelle e "burrine".
I dolci si arricchiscono di diverse varietà di torroni e dolci con pasta di mandorle. I piatti abruzzesi si accompagnano al celebre e corposo Montepulciano d'Abruzzo, e al Trebbiano bianco.

Vacanze Abruzzo, scegli il tuo soggiorno ideale:

Elenco Regioni


 
Copyright © 2006 | www.italybyitaly.it - Vera Ospitalita' Italiana - Turinvest Srl - P. Iva nr. 01368641007 - C. F. 05179980585
| Mappa