Italy by Italy - Vera Ospitalità Italiana
RICERCA LOCALITA'
RICERCA STRUTTURA
Seleziona Regione
Seleziona la tipologia
Cerca
news
Menu Principale

Strutture

Servizi

Prenotazione vacanze Molise


Regione Molise Crotone Catanzaro Reggio Calabria Vibo Valentia Cosenza Caserta Benevento Avellino Salerno Napoli Matera Potenza Piacenza Parma Modena Ferrara Ravenna Bologna Reggio Emilia Forlì Cesena Rimini Udine Gorizia Trieste Pordenone Viterbo Rieti Frosinone Latina Roma Genova Savona La Spezia Imperia Sondrio Lecco Bergamo Brescia Mantova Cremona Lodi Pavia Milano Varese Como Pesaro Ancona Urbino Macerata Ascoli Piceno Isernia Campobasso Biella Torino Verbania Novara Vercelli Alessandria Asti Cuneo Foggia Bari Brindisi Lecce Taranto Olbia Tempio Nuoro Ogliastra Cagliari Carbonia - Iglesias Oristano Sassari Medio Campidano Caltanissetta Palermo Trapani Messina Catania Ragusa Siracusa Enna Agrigento Pistoia Prato Firenze Massa Lucca Pisa Livorno Arezzo Siena Grosseto Bolzano Trento Perugia Terni Aosta Belluno Treviso Venezia Padova Rovigo Verona Vicenza Teramo Pescara Chieti L Aquila
Italybyitaly Isernia

‹‹ torna indietro

Sei in Molise



Notizie utili

Il Molise è una regione dell'Italia centrale, nata dal distaccamento dall'Abruzzo nel 1963. Il territorio è suddiviso fra montagna (55%) e collina (45%), a nord-est la regione possiede un breve tratto litorale sul Mar Adriatico.

Il Molise è sempre stata una terra di transito, per le greggi transumanti, così come per gli eserciti e i viaggiatori. Le sue montagne altissime sono state guardate fin dall'antichità come luoghi naturali di difesa e rifugio. Le rocche, i castelli fortificati e i paesi abbarbicati sulla collina sono testimonianza della combattuta testimonianza storica.
Il panorama che offre questo “cuore d'Italia” è composto da alte montagne dai profili arrotondati che sembrano tutt’uno con la roccia. Roccia che compare ovunque, nelle pianure coltivate, così come nei prati da pascolo. La costa è brevissima, lunga appena una trentina di chilometri, ed è molto pianeggiante ad esclusione della zona del promontorio di Termoli, dove è stato costruito un porto che collega con le isole Tremiti e la Croazia.

Nella storia il Molise è stata terra sannitica, e poi insieme all'Abruzzo parte di una delle regioni romane. Successivamente fu conquistata a turno dai Longobardi, dai Saraceni, e dai Bizantini, per finire infine nelle mani di Federico II. Fu allora che prese piede il nome Molise, in quanto tra i diversi feudi nei quali era spartito, prevalse quello dei conti “Molise”.
Poi sulla regione si abbatté un crollo economico e sociale, che continuò a lungo, anche dopo l’annessione al Regno d’Italia, quando questo territorio fu annesso agli Abruzzi per formare un’unica Regione.
Solo nel 1963 il Molise riconquistò la sua indipendenza e si divise dall'Abruzzo.
Oggi il Molise è il primo produttore di tartufo bianco in Europa e di latticini in Italia. Mentre continua la produzione di strumenti caratteristici e legati alla tradizione come le zampogne, che vengono realizzate a Scapoli, rimasto l’unico paese a fabbricare il classico strumento musicale dei pastori. Come continua la produzione di campane ad Agnone dove è ancora attiva la Pontificia fonderia Marinelli, la più antica fabbrica di campane del mondo, che tramanda questa arte secolare.

Il capoluogo è Campobasso, il cui nome, sembra risalire al fatto che anticamente, l’abitato fosse diviso in due borghi, Campus de Prata, in posizione elevata e Campus Bassus, che avrebbe conservato il nome dandolo poi all’attuale cittadina. La prima attestazione del toponimo è presente in uno scritto di Adelchi, principe di Benevento, emanato nell’anno 878 d. C., dove il capoluogo è menzionato con il nome di Campibassi. Da ciò si evince che la città è di origine longobarda e, presumibilmente, esisteva già nell’VIII secolo, con una propria cinta difensiva sorta sui resti dell’antica fortificazione sannita.
Sulla sommità della cittadina sorge il Castello Monforte, severa costruzione merlata del 1549, in parte adattato a sacrario dei Caduti.
Altri feudi vicini, sono il Castello di Gambatesa, costruito nel secolo XII secolo sul colle Serrone da Riccardo Pietravalle poi trasformato in residenza dai nobili di Capua, del quale rimangono da ammirare i bastioni, la loggia, gli affreschi e altri ambienti interni e il Castello Ducale di Larino, costruito in epoca feudale poi trasformato nel secolo XVIII in residenza dei duchi Carafa, del quale bisogna vedere il cortile, il loggiato, le volte affrescate, il teatrino e il Museo civico con raccolte di mosaici romani.

Per conoscere la civiltà sannitica e i resti archeologici di epoca romana, si devono visitare i centri di Pietrabbondante, vicino Isernia, dove si trova un importante santuario italico, e Sepino, in provincia di Campobasso, dove rimangono i resti cospicui dell'antica città romana..
Importante episodio artistico medievale è conservato nella chiesa di S. Vincenzo al Volturno, vicino Isernia, dove è un ciclo di affreschi del secolo IX, che ricorda le miniature benedettine.

Vacanze Molise, scegli il tuo soggiorno ideale:

Elenco Regioni


 
Copyright © 2006 | www.italybyitaly.it - Vera Ospitalita' Italiana - Turinvest Srl - P. Iva nr. 01368641007 - C. F. 05179980585
| Mappa